mercoledì 2 marzo 2016

Come si alimenta il terrorismo internazionale (in Siria)?



Così come l'entità sionista si alimenta grazie al sionismo internazionale, il terrorismo islamico di matrice salafita/wahhabita/ikhwanita/qaedista/daeshita si alimenta tramite mille rivoli di criminali simpatizzanti da tutto il mondo che contribuiscono con il loro piccolo. Molto spesso tali criminali si nascondono dietro associazioni "caritatevoli" che fanno del "bene" ai poveri piccoli bambini nel mondo musulmano, come è il caso di miriadi di associazioni "caritatevoli" islamiche wahhabite/ikhwanite che a elencarle tutte ci si prende il crampo al polso. L'Italia non fa eccezione. Prendete ad esempio la UOSSM, che annovera tra i propri partner anche la italiana OSSMEI, 
 tra i cui fondatori vi è la famiglia ikhwanita dei Dachan, che equivalgono per l'Islam agli Elkan per il sionismo nostrano: fanno opere "caritatevoli", i benefattori, a...Bab Al-Hawa, quello un tempo dominato da Al-Qaida, e ora in mano ai criminali salafiti di Halish (Ahrar Al-Sham). I vertici di Halish non hanno MAI nascosto i loro legami con Al-Qaida. Vogliono uno stato islamico in Siria, collaborano tuttora con Jabhat Al-Nusra, e considerano la democrazia un concetto eretico. I propri sponsor sono, naturalmente, Arabia Saudita, Qatar, Kuwayt, Turchia, da cui ricevono costantemente armi. Da noi si fa beneficenza a TERRORISTI CRIMINALI che hanno ucciso, decapitato, stuprato, rapito, torturato e ben altro ancora.
E si discute di prosciugare le risorse del terrorismo islamico internazionale.
In Italia chi finanzia il terrorismo internazionale è un benefattore che gode del 5 per mille.
Ed è solo un esempio.
Verrà un giorno.


(Waraqa Bn)

1 commento:

  1. E che differenza ci sarebbe tra te e un sionista che bombarda spietatamente i palestinesi, per poi giustificarsi dicendo che le vittime erano state prese come scudi umani, ed attaccare le organizzazioni umanitarie che portano gli aiuti a Gaza? se non l'hai capito, tu sei arrivata a questo livello di schifo.
    Sono siriano e conosco molti palestinesi, e ti garantisco che le persone che la pensano come te, tra i musulmani vengono considerati peggio dei sionisti.

    Il problema tuo è che quei soldi vuoi spenderli in bombe, ecco perché odi l'OSSMEI e l'ONSSUR. Se spendessero quei soldi per bombardare Idlib e ridurlo in rovine come è stato con Aleppo, tu non li avresti criticati. Avresti finto di credere che le vittime erano degli attori pagati, e ti saresti messa l'anima in pace, proprio come un coccodrillo che dorme sonni tranquilli sapendo che la sua vittima è morta.

    Il problema del Medio Oriente non sono le organizzazioni umanitarie, né chi salva i civili dalle macerie (i white helmets, che voi odiate tanto), ma chi ci bombarda ogni giorno dicendo che ci vuole "liberare", che hanno mantenuto una mentalità tale e quale a quella che c'era nel medioevo ai tempi delle crociate. Siete voi che avete rovinato i nostri paesi bombardandoli e ammazzando e torturando chiunque non la pensa come voi. Siete voi che avete stuprato i nostri paesi uno ad uno, e che ora volete finire di stuprare la Siria con la vostra mentalità assassina, trovando la solita scusa illogica. Perché stavolta è la Russia che sta bombardando... come se ci mancava l'ennesima invasione cristiana che come sempre nella storia ha portato solo orrore e distruzione.

    Ti auguro tutto il male possibile. Ti auguro che le bombe che cadono ogni giorno sulle nostre teste, cadano per un giorno sulla tua di testa. Ti auguro che ti vengano negati gli aiuti umanitari una volta diventata rifugiata... solo così potrai imparare ad apprezzare il valore delle vite umane, delle organizzazioni umanitarie e a disprezzare le bombe, i politici e i signori della guerra (tipo Putin e Assad), che tu invece ami tanto.

    Sinceramente,
    un siriano che si è stufato

    RispondiElimina